Una Domenica sul… balcone

Cerchi un’idea per una giornata di fine estate? Ecco un luogo emozionante e rilassante

Lo so che trepidate tutta l’intera settimana in attesa del weekend e pensando a come trascorrere quei velocissimi 1/2 giorni che vi separano dalla settimana successiva. Lo so perché faccio la stessa identica cosa.

So anche che alcuni di voi staranno pensando: “beato te, io durante il weekend lavoro!!!”. Ma non disperatevi e non abbandonate la lettura perché il luogo di cui vi racconto oggi è visitabile anche in settimana; a dire il vero può essere anche più apprezzabile che durante il weekend, in base ai gusti personali.

Domenica mi sono svegliato stranamente presto. Ancora disteso a letto, ero convinto fosse mattina inoltrata, e non percependo i raggi solari farsi strada tra le pieghe della persiana ho pensato ad una domenica nuvolosa. L’estate è veramente finita allora! Allungo pigramente il braccio e attraverso una stretta fessura aperta faticosamente negli occhi guardo la sveglia…08.04… ma è prestissimo!!! Provo a riaddormentarmi, convinto che prima delle 9 non ci si debba alzare. Nulla…il mio bioritmo non ne vuole sapere, ha deciso che devo iniziare la giornata.

Mentre mi preparo la colazione, inizio a pensare a cosa potrei fare questa domenica di fine estate. Nel frattempo il sole inizia a comparire timido e lentamente stimola le mie idee. Ho voglia di montagna, di alture, di panorami e anche di pizzoccheri! Per chi non lo sapesse, gli ultimi sono un piatto valtellinese tipicamente invernale. Un tipo di pasta (simile a tagliatelle corte) di farina di grano saraceno, condito con patate, verza, formaggio tipico di montagna e burro fuso come se piovesse insaporito con salvia. Ideale per giornate più fredde ma le voglie vanno assecondate. È un piatto tipico della Valtellina, precisamente di Teglio, ma che è molto diffuso in tante località delle Alpi lombarde.

DOVE

Per soddisfare tutte queste voglie salgo in macchina e mi dirigo verso nord, direzione Lago di Como… e poi oltre… più su ancora… al “Balcone d’Italia”, sulla Sighignola, montagna delle Prealpi Luganesi. Si trova proprio al confine tra Italia e Svizzera, ma ancora in territorio italiano nel comune di Lanzo d’Intelvi. Da Milano si raggiunge in circa 1 ora e mezza di auto. Per chi arriva da più lontano conviene associare la visita a qualche giorno di relax nei territori circostanti che offrono scenari da favola, come per esempio il Lago di Como.

PANORAMA

La caratteristica principale del luogo, da cui prende anche il nome come “Balcone d’Italia”, è il particolare terrazzo dal quale si può godere un panorama mozzafiato. Da lì è possibile ammirare il paesaggio “a perdita d’occhio” che va da Capolago (paesino sulle sponde del Lago di Lugano) al Monte Boglia (cima svizzera), attraversando tutto il Lago di Lugano. Nelle giornate più terse è addirittura possibile scorgere la cima del Cervino. Potete immaginare la sensazione di dominio e l’emozione che si prova davanti ad una vista così ampia?



Arrivo in cima al balcone verso l’ora di pranzo, giusto in tempo per i miei tanto sospirati pizzoccheri, buonissimi anche in estate. Il luogo è raggiungibile in auto, e si può usufruire di un parcheggio apposito che dista 300 metri a piedi dal “balcone”. Dopo pranzo decido di godermi un caffè nel bar adiacente al balcone, alla vista di quel panorama che non smetterei di ammirare.

La mia giornata è volutamente all’ insegna del relax, ma volendo il posto offre diverse attività, tra cui la possibilità di fare parapendio in tandem con istruttori preparati e del trekking in autonomia tra i boschi circostanti.

Una domenica alternativa, organizzata all’ ultimo momento volge al termine, lasciandomi negli occhi quel panorama italo-svizzero, ammirato dal balcone, non di casa, ma d’Italia. Pronto e rigenerato per iniziare una nuova settimana, e riprendere quel pensiero abbandonato il venerdì: “dove posso andare il prossimo weekend?”

Se vi è piaciuto questo articolo lasciategli un like o condividetelo con gli amici e visitate quanto prima questo luogo. Non vedo l’ora di conoscere le vostre impressioni.

Buon viaggio!!!

16 pensieri su “Una Domenica sul… balcone

  1. Ne avevo letto diverso tempo fa e avevo deciso di andarci, ma poi mi è passato di mente. Ora potrei decidere di farlo veramente. Senza aspettare troppo, altrimenti rischia che il Balcone viene avvolto dalle nebbie dell’inverno e addio panorama.

  2. E’ un peccato che io non viva più vicina a quelle zone perchè sembra davvero un posto fantastico! Che vista da lassù e chissà che senso di libertà.
    Chissà se, quando verrò, sarò così fortunata da poter vedere la cima del Cervino

  3. Quando mi trovo davanti a panorami simili ho la sensazione che la mia anima sia tanto immensa da comprendere il mondo intero.

  4. Quando ho letto della domenica, sul balcone, ho pensato…ma io non ce l’ho! Poi vedendo questo meraviglioso panorama ho capito, comunque beato te che ce l’hai vicino… farò una bella gita!

  5. Quello che descrivi come panorama mozzafiato supera di gran lunga le aspettative che si hanno, è veramente qualcosa da togliere il fiato! Persino con le mie vertigini!

  6. Non sono mai stata da queste parti però è vero che non serve andare lontani per godersi uno o due giorni di relax 🙂

  7. Che panorama pazzesco, un modo perfetto per passare una giornata.
    Non vado spesso sul lago di como, ma mi segno questo posto.

  8. Wow. Per un momento mi sono concentrata solo sui pinzocheri, che adoro, poi invece…. questo balcone d’Italia merita davvero di essere tappa del nostro prossimo road trip verso l’Europa.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.